Menu >

    Amministrazione

    L’Area amministrativa costituisce il fulcro della Corporate Governance di ogni azienda. In essa è possibile distinguere tre sottoinsiemi di rilievo:

    • la contabilità generale;
    • la tesoreria;
    • la contabilità direzionale (il cui ruolo è strettamente connesso alle dimensioni dell'impresa poiché ne devono supportare l'evoluzione organizzativa e di mercato).

    La Contabilità Generale

    In origine nata per soddisfare le esigenze civilistiche e fiscali (la rilevazione contabile dei fatti di gestione, la tenuta delle scritture contabili, la tenuta dei registri IVA, la redazione del bilanciocontabile e CEE), nel tempo si è trasformata nello strumento per rilevare gli eventi aziendali e trasformare i dati archiviati in informazioni di supporto alla gestione dell’impresa.

    Alle funzionalità contabili e fiscali dell’area amministrativa, il software e/impresa affianca quindi tutte le funzionalità più tipicamente "aziendali" ed operative, indispensabili per il controllo di una media azienda.

    La procedura consente l'elaborazione di bilanci contabili e di bilanci CEE suddivisi per attività contabile, con la possibilità di includere una pluralità di aree contabili /extracontabili, considerando anche la simulazione di eventi contabili (ratei e risconti,ammortamenti, altri fatti di gestione simulati), ed evidenziando gli scostamenti.

    La stessa gestione dei beni ammortizzabili non è un mero strumento finalizzato a consentire la stampa del registro cespiti disciplinato dalla normativa fiscale, ma riveste oggi una funzione importante per individuare la composizione delle immobilizzazioni materiali e immateriali, valutarne il livello di ammortamento e decidere la politica degli ammortamenti ottimale. La soluzione gestisce problematiche quali:

    • i beni strumentali "composti" (cespite padre e tanti cespiti componenti, oppure cespite principale e tanti cespiti accessori),
    • la possibilità di determinare gli ammortamenti secondo i criteri civilistici ovvero secondo i criteri fiscali, consentendo la piena attuazione del disinquinamento fiscale.

    La gestione dei ratei e risconti consente di generare scritture di natura periodica in apposite aree extracontabili che rilevano ratei e risconti cosiddetti "di periodo", al fine di redigere bilanci infrannuali di natura "gestionale", in base ad un criterio di competenza "mensile", anziché annuale.

    La Contabilità Direzionale

    L’inserimento di un opportuno sistema di controllo di gestione nel software, permette alla proprietà/direzione aziendale di poter pianificare, programmare e controllare l’andamento economico/finanziario dell’azienda stessa.

    e/impresa permette d’intervenire tempestivamente ed oculatamente per effettuare eventuali "correzioni di rotta" avvalendosi anche di preventive simulazioni, grazie alle rilevazioni in "tempo reale"dei fatti economico/finanziari. I dati, sui quali elaborare le analisi di gestione, sono quanto prima disponibili per intervenire in modo rapido ed efficace sulle risorse e sulle procedure aziendali.