Menu >

    Neptun Srl


    Clienti e dipendenti più soddisfatti


    La comasca Neptun ha sfruttato i benefici del nuovo Mrp per azzerare gli errori in fase di evasione degli ordini, grazie alla composizione e ricodifica automatica dei codici prodotto.

    Stefano Bavelloni - Fondatore e titolare di Neptun Un'azienda giovanissima, nata solo due anni fa ma già proiettata sui mercati mondiali. Neptun nasce nell'agosto del 2008 per volontà di Stefano Bavelloni, che ha maturato l'idea di focalizzarsi su uno specifico comparto della meccanica, ovvero la produzione di macchine per la pulizia del vetro.
    «La nostra è una produzione particolarmente complessa – esordisce il titolare – che si caratterizza per numerosi modelli e configurazioni, varianti di produzione, pezzi e componenti. L'esigenza, identificata da subito, visto che già da novembre del 2008 ci siamo attivati per selezionare un Erp, era di dotarci di un sistema di gestione delle risorse aziendali che fosse semplice, quindi adatto a un'azienda piccola come la nostra, ma che ci assicurasse anche una certa tranquillità nei percorsi di crescita».

    Ordini in automatico

    L'iter di informatizzazione di Neptun è iniziato con la creazione dell'ufficio tecnico, vero cuore pulsante dell'azienda, e con l'adozione di un software, SolidWorks, per il disegno industriale (Cad). «Sono stati i commerciali di SolidWorks a metterci in contatto con Esa, in virtù di un accordo siglato tra le due società. L'Mrp e/sigip, ovvero il pianificatore delle risorse di produzione di casa Esa, infatti, era perfettamente integrato con questo prodotto fin dai codici della distinta base. Inoltre, si è rivelato un prodotto veramente completo per la gestione della produzione, con una gamma di strumenti di gestione delle risorse praticamente infinita». Neptun, dopo una breve fase di valutazione, nel dicembre del 2008 ha siglato il contratto con Esa e dato il via all'implementazione dell'Erp e/impresa e dell'Mrp e/sigip. «Abbiamo apprezzato soprattutto – puntualizza – il sistema delle distinte basi neutre, che ci evita la procedura di generazione del codice madre e, in generale, la duplicazione di codici. Questo, in sostanza, annulla la possibilità di commettere errori, permettendoci di creare in automatico l'ordine senza passare dall'ufficio tecnico. La distinta base di e/sigip, inoltre, fa proprio il concetto della composizione e ricodifica automatica dei codici prodotto, che ci ha risolto tanti problemi. Non di meno, abbiamo tenuto in considerazione il fatto, importante, che Esa ci dava la garanzia di investimenti in innovazione, quindi ci tranquillizzava molto sull'evoluzione futura del suo software».

    Contabilità e magazzino

    Neptun srlLa priorità del progetto, da metà gennaio 2009, è stata data alla contabilità, seguita dalla gestione delle anagrafiche e del magazzino. «Il tutto – spiega – era a regime a fine luglio, mentre per la gestione della produzione si sono resi necessari altri quattro mesi di lavoro. Il progetto si è risolto, comunque, nel pieno rispetto dei tempi e dei costi ipotizzati in fase contrattuale. e/sigip è, ormai, implementato integralmente e stiamo lavorando solo su un affinamento dei cicli di lavoro». L'iniziativa ha coinvolto, anche se non a tempo pieno, 4 persone di Neptun che si sono occupate, rispettivamente, di seguire gli aspetti di contabilità, produzione, uffici commerciale e tecnico; oltre a 2 persone di Esa (un esperto di contabilità e un tecnico che ha seguito l'area produzione), coordinate da un capo-progetto.
    Sei sono, invece, gli utenti delle due soluzioni, destinati a crescere già entro fine anno, assicura l'imprenditore, «soprattutto per e/sigip. L'accelerazione dei processi di passaggio dell'ordine alla produzione ci ha permesso di guadagnare molto tempo. Se ben gestito, infatti, questo software assicura parecchi benefici sulla configurazione di prodotti complessi quali i nostri. Senza trascurare lo snellimento dei processi amministrativi generali dell'azienda, che abbiamo ottenuto sin da subito». Ma non finisce qui: nelle prossime settimane, lo staff sarà impegnato a "familiarizzare" con il modulo di gestione della tesoreria di e/impresa, acquistato due settimane fa. «Poi – conclude – speriamo di prenderci qualche mese di pausa.».
     

    Lavaggio vetro che passione!

    Con sede a Turate (CO), Neptun è una realtà nata nell'agosto 2008 dall'esperienza maturata dal suo fondatore, Stefano Bavelloni, nel settore della lavorazione del vetro.
    Il manager ha deciso di specializzarsi nei macchinari per il lavaggio del vetro e propone sul mercato lavatrici orizzontali (ideali per l'impiego nella pulizia dei pannelli fotovoltaici), verticali (per il lavaggio di qualsiasi tipo di vetro industriale, prima del montaggio) e lavatrici specifiche per piccole produzioni di vetrocamera.
    Un'azienda che, seppur giovane, fattura già (dati del 2009) 1,8 milioni di euro e impiega 14 dipendenti, con un volume d'affari che si realizza prevalentemente all'estero tra Europa, Australia, Centro e Sudamerica.